Non aprite quella Gabbia!

Forse te ne sei accorto, o forse no. Sta di fatto che, consapevoli o meno, siamo tutti dentro ad una gabbia. Sì, anche tu che ti senti “libero”. Cambia solo la tipologia, che per qualcuno è più ampia e confortevole, per altri più angusta e opprimente. Ma di fatto ci siamo tutti. 
La domanda interessante è “Perché ci rimaniamo?”.

Principalmente per queste 6 convinzioni:

#1. Va resa solo più confortevole.
Lo abbiamo imparato sin da piccoli: Sei triste, deluso, arrabbiato, impaurito, depresso e preoccupato? Ma certo! Perché non sei ancora nella gabbia “giusta”! Quando sarai qualcun altro e avrai qualcos’altro vedrai che questa gabbia ti apparirà splendida! I più fortunati possono permettersi quella in “finto bosco” ed alcuni super eletti persino quella “invisibile”.

#2. Chi esce dalla gabbia muore.
Questo è vero. Là fuori corri maggiori rischi. E noi viviamo tutta la vita per “proteggerci” dai rischi. Allora, vediamo un po’, cosa temi di più? Di rimanere senza soldi? O senza l’amore di un partner? Di ammalarti o addirittura di morire?
Per dirla in maniera soft, più timori hai e più sei fottuto. Questo non significa vivere di bacche e radici o darsi alla pazza gioia, tanto chi se ne frega. Anche perché potresti fare tutto questo ed essere comunque dentro la gabbia. In realtà devi semplicemente essere disposto a morire. Poi la cosa bella è che una volta fuori scopri che eri morto prima, ma non voglio rovinarti la sorpresa.

#3. Avendo una famiglia è impossibile.
Quindi non esci dalla gabbia solo per un eccesso di generosità, giusto? Sei così buono che preferisci assicurare alla tua famiglia il proseguo della prigionia. Magari per rinfacciarlo un domani “Sono rimasto in gabbia per voi!”.
Indubbiamente una scelta saggia, dopotutto più siamo a patire la condanna auto imposta e meno imbecilli ci sentiamo. Sì, non fa una piega.

#4. Non ho l’età.
Il che è una verità oggettiva. Da adolescente non puoi, mica decidi tu. Da ragazzo non puoi, ci sono gli studi, il primo amore vero da coltivare e soprattutto il divertimento. Da adulto non puoi, ci sono le responsabilità, la casa, i figli ma soprattutto il lavoro! E da anziano ovviamente non puoi, a quell’età che vuoi fare ormai? Quindi hai ragione, sei proprio in quell’età in cui uscire dalla gabbia è impossibile.

#5. Chi mi assicura che.
E se io esco e fuori non mi piace? Metti che c’è cattivo tempo, il cibo scarso, e qualche predatore famelico? Qualcuno mi dà la garanzia che questa gabbia non sia il migliore dei mondi possibili?
Purtroppo no, almeno fino ad ora il business delle assicurazioni non è arrivato a tanto. Forse in futuro qualcuno ti proporrà la polizza, in comode rate mensili. Adesso ti tocca rischiare.

#6. Non ho capito come si fa.
Dai, è semplice. Basta fare il contrario.
Devi essere un Sovversivo, in ogni singola azione che fai, in ogni singolo pensiero che formuli. Tra due schieramenti, tifoserie, opinioni pubbliche, cercare sempre la terza via.
Quando ti accorgi che stai desiderando quello che mediamente desiderano gli altri significa che stai rientrando nella gabbietta. Quando fai quello che è più comodo, stai tornando nella gabbietta. Quando pensi che stai vivendo nel migliore dei mondi possibili, stai aspirando alla gabbietta.
Uscirne non dà popolarità. Anzi, ringrazia se si limitano ad ignorarti. La fuga va fatta in piccoli gruppi. Raramente da soli e mai tutti assieme.
Ah, una volta fuori ti accorgerai che la gabbia in realtà non esisteva.
Quello sarà il segnale che ce l’hai fatta.
.

I Nuovi Sovversivi
Primo incontro nazionale: 27 Settembre 2015 a Lugo di Romagna
Info e prenotazioni: QUI

9 commenti:

  1. grande fabri proprio vero ! ..e aggiungo la settima convinzione : "se capisco bene come è fatta la gabbia , la commercializzo e ne faccio un businness !!""
    Tanto la maggioranza delle persone non ne può fare a meno ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah! Robby, non ti smentisci mai! Hai proprio il business nel sangue ;)

      Elimina
  2. formidabile la tua visione! straordinaria la metafora.
    che dire ... complimenti Fabrizio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ercole! Che piacere risentirti ;)

      Elimina
  3. dove posso trovare qualche riassunto dei temi trattati in questo convenio? purtroppo nn ho potuto assistere perche ero nella tua /nostra amata Sardegna dove passo 4/5 mesi al anno per motivi di lavoro ma trovo molto interessanti i temi proposti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi spiace, ma per questo evento non abbiamo creato materiale disponibile. Saremo però in Sardegna il 7 Febbraio 2016.

      Elimina

Fabrizio Cotza - Formatore Sovversivo.
www.fabriziocotza.it